Si chiuderà venerdì 23 marzo alle ore 21, ospite del Teatro Persiani di Recanati, la stagione operistica targata Villa InCanto.

Nella patria della poesia e della lirica, lo staff guidato dal Maestro Riccardo Serenelli decreterà la conclusione di una rassegna variegata che ha riscosso l’entusiasmo del pubblico e ha raccolto intorno a sé l’interesse e la collaborazione di Amministrazione e cittadinanza.

A chiudere il sipario sul Gigli Opera Festival sarà Madama Butterfly, una delle opere liriche più note al pubblico scelta a conclusione del cartellone “per la sua attualità - spiega il M° Serenellie per il messaggio che porta con sé. Nella Butterfly rivive il sogno americano di un’eroina femminile – continua il Direttore artistico di Villa InCanto -  che affinché il proprio figlio possa realizzare i suoi desideri, si toglie la vita: un parallelo di ciò che stanno vivendo oggi popoli affranti dalla guerra alla ricerca di una vita migliore”.

E per tradurre al meglio l’emozione narrativa di quest’opera, Villa InCanto mette in campo le sue peculiarità che il M°Serenelli sintetizza con due termini “brevità ed essenzialità: elementi che guidano lo spettatore direttamente nelle viscere del racconto, permettendo al pubblico di vivere l’opera da protagonisti. A far da corredo una scenografia multimediale e tecnologica che si amalgama perfettamente alla tradizione senza snaturare il linguaggio operistico”.

Una conclusione di grand’effetto dunque quella del 23 marzo che per l’occasione vedrà salire sul palco interpreti di caratura internazionale: il soprano Hiroko Morita che ha girato il mondo e che per il suo essere giapponese incarna, con physic du role, la protagonista Cio Cio San, il tenore Paulo Paolillo (nei panni di Pinkerton) che ha lavorato all’Opera di Bologna, in Germania, allo Sferisterio e che per l’occasione torna in Italia dal Brasile ed entrerà a far parte della scuderia di Villa InCanto, e il baritono Giulio Boschetti (Sharpless) attualmente in tournée in Spagna.

Cantanti di fama internazionale che omaggeranno il Bel canto con un’opera dal sapore esotico già presentata nei mesi scorsi dalla Maison Serenelli all’Hermitage di Amsterdam.

Ma il Gof non è solo questo. L’Opera offerta da Villa InCanto è un’esperienza a 360° che, come spiega Francesco Fiordomo, Sindaco di Recanati “è cresciuta appuntamento dopo appuntamento e che stiamo pensando di riproporre durante la stagione estiva. Il Maestro e l’equipe hanno fatto un ottimo lavoro sia a teatro che con le scuole offrendo un’ulteriore spunto di riflessione per far vivere la memoria gigliana”.

“Ed è proprio per celebrare questo figlio illustre – prosegue Rita Soccio, Assessore alle Culture e professoressa alla scuola secondaria di Primo gradoche l’anno scorso abbiamo pensato alla creazione del Gigli Opera Festival e che siamo felici di accoglierne la proposta culturale che va a porre l’accento su una delle ricchezze che Recanati vanta: la musica. Con la poesia di Leopardi, le arti figurative del Lotto e la spiritualità della Via Francescana, la musica di Gigli è una delle peculiarità che fa grande Recanati nel mondo. Inoltre -  prosegue la Soccio – cultura vuol dire “sociale”: intraprendendo un percorso di educazione al bello e all’arte sin da piccoli, infatti, si investe sul futuro contando di far crescere adulti aggraziati, preparati e consapevoli della ricchezza culturale che li circonda”. Proprio con questo obiettivo ogni appuntamento di Villa InCanto porta con sé incontri paralleli: il 20 marzo le scuole secondarie di Primo grado e alcune classi della Primaria assisteranno al Barbiere di Siviglia mentre il 22 marzo, dalle ore 17 alle ore 18.30, genitori e bambini godranno in anteprima la Butterfly assistendo da vicino alle performance canore dei cantanti (visti i posti limitati è necessaria la prenotazione e la partecipazione darà diritto ad uno sconto per la serata conclusiva del 23 marzo).

Ciò che a reso questa edizione una stagione di successo è stata inoltre la collaborazione con la Civica Scuola di musica “Beniamino Gigli”, l’Accademia lirica “B. Gigli”, la Conselleria Cultura Participaciò Esports, l’Institut d’Estudis Baleàrics e i partner Rossini Pianoforti, Danhera e Mamamour.

Non resta che partecipare e per informazioni e prenotazioni è possibile contattare la Direzione organizzativa e la sua referente la dott.ssa Chiarenza Gentili Mattioli al 349 2976471 o il Teatro Persiani al numero 0717579445.

Per l’intera programmazione e ulteriori curiosità visitare il sito www.villaincanto.eu o la pagina Facebook Villa InCanto che vi condurrà alla serata finale offrendo pillole e aneddoti curiosi e poco conosciuti per assaporare ancor meglio una Madama Butterfly da ricordare.